Bambino

set102013

Cardiomiopatia ipertofica: ecco come peggiora

Scoperti i fattori di rischio che aumentano le probabilità di morte o di trapianto di cuore nei bambini con cardiomiopatia ipertrofica, la causa più comune di morte improvvisa nei giovani. Parola di Steven Lipshultz , pediatra dell’Università di Miami...
transparent

feb212013

Cancro infantile: la normativa frena la ricerca

Le sempre più severe normative cui è soggetta la ricerca e l’insufficiente sviluppo di nuovi farmaci rischiano di bloccare i miglioramenti nella sopravvivenza dal cancro infantile ottenuti negli ultimi 50 anni. A lanciare l’allarme, dalle pagine della...
transparent

nov72012

Bambini diabetici fisicamente meno attivi dei coetanei

Il livello di attività fisica nei bambini affetti da diabete di tipo 1 è notevolmente ridotto rispetto ai coetanei sani, secondo uno studio condotto in Svezia. Presso l’unità diabetica dell’ospedale pediatrico della città di Göteborg, gli autori hanno...
transparent

apr272012

Antiasmatici: meno rimborsi e prescrizioni, più ricoveri

Una maggiore condivisione della spesa per i farmaci per il controllo dell'asma si associa a una lieve riduzione del loro uso e a tassi più elevati di ospedalizzazione per asma tra i bambini di età =/>5 anni. È un effetto della recente politica delle...
transparent

apr182012

L'avvio di una dieta gluten-free senza conferma di celiachia

Uno studio effettuato ad Harvard confronta gli esiti di due gruppi di bambini in cui si è attuata una dieta priva di glutine, in un caso dopo diagnosi di certezza di malattia celiaca, nell'altro senza aspettare le conferme sierologiche e bioptiche
transparent

mar212012

Impatto cognitivo dell’ipotiroidismo subclinico nei bambini

Nei pazienti in età pediatrica e adolescenziale affetti da una condizione di ipotiroidismo subclinico, le funzioni cognitive possono essere alterate, in particolare i processi attentivi. È fondamentale uno stretto rapporto tra endocrinologi e psichiatri pediatri
transparent

mar192012

Siprec, documento di consenso sulla prevenzione nei bambini

La prevenzione delle malattie cardiovascolari dovrebbe cominciare con uno screening molto precoce, già tra i 9 e gli 11 anni. A questa conclusione è giunto un documento statunitense sulla riduzione del rischio cardiovascolare nell’infanzia e nell’adolescenza...
transparent

feb222012

Ipotiroidismo, trattamento prenatale non migliora il QI dei figli

Si era in precedenza riportato che i bambini nati da madri ipotiroidee mostrano ridotte funzioni cognitive. Tuttavia, uno screening prenatale a cui è seguito un trattamento materno dell’ipotiroidismo non ha prodotto miglioramenti nelle funzioni cognitive...
transparent

feb32012

Efficaci i Fans nel dolore postoperatorio pediatrico

Nei bambini la somministrazione perioperatoria di Fans riduce il consumo di oppiacei e, in fase postoperatoria, la nausea e il vomito post-operatori (Ponv). La conferma a un dato finora controverso viene da una nuova meta-analisi  condotta in Francia...
transparent

nov162011

Troppi neuroni nella corteccia prefrontale dei bambini autistici

In un piccolo studio preliminare che ha incluso 13 bambini di sesso maschile ed età compresa tra 2 e 16 anni si è visto che i soggetti affetti da autismo presentavano una crescita eccessiva del cervello con presenza di un numero eccessivo di neuroni nella...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>