dallo speciale Cardiologia33

giu172021

Politica e Sanità

Abbattere liste di attesa e integrare ospedale e territorio. Ecco il piano post pandemico per la cardiologia

Abbattere le liste di attesa e rimodulare il rapporto tra ospedale e territorio su cui si è spostata la presa in carico dei pazienti cardiopatici. Questo il focus del webinar promosso dalla Fondazione Gise dal titolo "La morsa del Covid sul cuore,...
transparent

giu172021

Clinica

Prevenire la pandemia riduce i tassi della malattia di Kawasaki nei bambini

L'uso di maschere, il lavaggio delle mani e il distanziamento fisico attuati durante la pandemia di Covid si associano a una significativa riduzione dei tassi di malattia di Kawasaki in Corea del Sud, secondo quanto si legge in una lettera di ricerca...
transparent

giu172021

Clinica

Denervazione renale con ultrasuoni, una speranza per l’ipertensione resistente

I risultati di uno studio pubblicato su The Lancet rappresentano una speranza per quei pazienti ipertesi che non rispondono ai trattamenti raccomandati e che hanno un alto rischio di malattia cardiovascolare minimamente invasiva. «I pazienti con ipertensione...
transparent

giu172021

Clinica

Malattia cardiovascolare, si continua a fumare anche se si conosce il rischio

Secondo quanto emerge da uno studio pubblicato su Journal of the American Heart Association, molte persone con una storia di malattia cardiovascolare (Cvd) continuano a fumare o a utilizzare prodotti con tabacco nonostante sappiano che tali pratiche...
transparent

giu172021

Clinica

Un nuovo algoritmo per identificare i pazienti a rischio sanguinamento dopo Tavr

Si chiama PREDICT-TAVR il nuovo algoritmo che identifica i pazienti a rischio emorragico dopo sostituzione transcatetere dalla valvola aortica (Tavr), sviluppato e validato da un gruppo di ricercatori guidato da Eliano Pio Navarese del Centro di ricerca...
transparent

giu32021

Clinica

Ictus, ecco le nuove linee guida sulla gestione medica

Avere un ictus o un attacco ischemico transitorio (Tia) aumenta il rischio di un ictus in futuro, e identificarne la causa può portare a strategie di prevenzione specifiche per ridurre il rischio di ictus aggiuntivi, secondo una linea guida aggiornata...
transparent

giu32021

Clinica

Nonostante rare complicanze cardiache i benefici del vaccino Covid-19 superano i rischi

I vaccini anti Sars-CoV-2, efficaci quasi al 100% nel prevenire decessi e ricoveri per coronavirus, offrono vantaggi che superano di molto i rari ma possibili rischi di miocardite dopo somministrazione di vaccini a mRNA come Pfizer e Moderna, su cui...
transparent

giu32021

Clinica

Abbassare la pressione sistolica riduce in maniera decisa le malattie cardiovascolari

La gestione aggressiva della pressione sanguigna , ovvero il posizionamento del valore target della pressione sistolica a meno di 120 mmHg, riduce drasticamente il rischio di malattie cardiache, ictus e morte per queste patologie e per tutte le cause,...
transparent

giu32021

Clinica

Visite cardiologiche a distanza, calano prescrizioni e test diagnostici

Secondo quanto conclude uno studio pubblicato su Jama Network Open l'incremento delle visite cardiologiche a distanza si associa a una riduzione delle prescrizioni sia farmacologiche sia di test diagnostici farmaci rispetto alle visite di persona pre-Covid....
transparent

mag202021

Clinica

Covid-19, il punto sull’impatto cardiovascolare a lungo termine

I casi lievi di Covid-19 che non richiedono ricovero ospedaliero non hanno effetti cardiovascolari duraturi su individui altrimenti sani. Così si conclude uno studio presentato al congresso annuale EuroCMR della European Association of Cardiovascular...
transparent

mag202021

Clinica

Covid-19, la frazione di eiezione di prima fase può prevedere la mortalità. Ecco come

Secondo uno studio pubblicato su Hypertension, la frazione di eiezione di prima fase (EF1) compromessa si associa alla mortalità dei pazienti ricoverati in ospedale con Covid-19. «La frazione di eiezione di prima fase è una nuova misura...
transparent

mag202021

Clinica

L’obesità nell’adolescenza si associa a un rischio più alto di ictus prima dei 50 anni

Secondo un nuovo studio, un alto indice di massa corporea (BMI) nell'adolescenza si associa a un maggior rischio di ictus ischemico nelle persone con meno di 50 anni, a prescindere dalla presenza di diabete di tipo 2. «I nostri risultati sottolineano...
transparent


transparent


I focus di Cardiologia

giu172016

Focus

Insufficienza Cardiaca: l’epidemia del 21° secolo. Il punto a Firenze

Dal 21 al 24 Maggio si è tenuto a Firenze il 3° Congresso Mondiale sull'Insufficienza Cardiaca Acuta (Scompenso Cardiaco). E' il Congresso annuale della Heart Failure Association (Hfa), un ramo della European Society of Cardiology (Esc). Durante...
transparent

lug232015

Focus

Arresto cardiaco extraospedaliero: mortalità resta elevata ma rianimazione in strada aumenta

Due studi pubblicati nell'ultimo numero di Jama concludono che l'uso della rianimazione cardiopolmonare e dei defibrillatori automatici esterni da parte dei testimoni di un arresto cardiaco improvviso extraospedaliero (Ohca) non solo è in aumento,...
transparent

lug92015

Focus

Modelli di previsione clinica per le malattie cardiovascolari: numerosi ma poco studiati

Nonostante l'abbondanza di modelli di previsione clinica (Cpm) disponibili per una vasta gamma di malattie cardiovascolari, le loro performance comparative, la consistenza in termini di stime di rischio e il loro impatto clinico reale e potenziale sono...
 
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>