Colite

mar212012

Alti valori di vitamina D diminuiscono il rischio di Crohn

Elevati livelli plasmatici di 25-idrossivitamina D hanno dimostrato – in un'ampia coorte costituita solo da donne - di ridurre in modo significativo il rischio di morbo di Crohn e, seppure in modo statisticamente non significativo, di colite ulcerosa....
transparent

ott52011

Udca ad alte dosi per colite ulcerosa e rischio ca colorettale

Nei pazienti con colite ulcerosa e colangite sclerosante primaria, l’impiego a lungo termine di acido ursodesossicolico (Udca) ad alti dosaggi è associato a un aumento del rischio di cancro del colon retto. Lo dimostrano i risultati di una ricerca multicentrica...
transparent

lug282011

Disfunzioni emozionali nei soggetti con colite ulcerosa

La colite ulcerosa sembra essere associata a disfunzione emozionale con ridotta sensibilità alle emozioni positive. L'infiammazione potrebbe contribuire a determinare alterazioni funzionali dell'amigdala (struttura centrale dell'asse cervello-stomaco,...
transparent

giu62011

Ibd, minori complicanze post-chirurgiche con anti-Tnf-alfa

Nei pazienti con malattie infiammatorie intestinali sottoposti a chirurgia addominale, l'impiego di corticosteroidi ad alte dosi aumenta il rischio di complicanze post-operatorie cumulative e infettive a breve termine (30 giorni), mentre la somministrazione...
transparent

giu62011

Outcome positivi con tiopurina nella colite ulcerosa

Circa la metà dei bambini affetti da colite ulcerosa che iniziano ad assumere tiopurina in assenza di precedenti o concomitanti terapie biologiche o con inibitori della calcineurina hanno ancora, dopo un anno, una malattia inattiva che non richiede corticosteroidi....
transparent

nov232010

PPI e diarrea cronica da colite microscopica

Nell’ambito della diagnosi differenziale della diarrea cronica non va dimenticata la possibilità di una sua origine iatrogenica che si può esprimere con un quadro di colite microscopica, possibile anche quando l’aspetto macroscopico della mucosa colica...
transparent

set32010

Infliximab per la colite ulcerosa, outcome e fattori predittivi

Nei pazienti con colite ulcerosa una mancata risposta primaria a infliximab si osserva in un quinto dei casi e aumenta di sette volte i rischi di colectomia e di quattro volte quelli di ospedalizzazione. L'ottimizzazione della terapia con infliximab,...
transparent

giu82010

Proctocolite e linfogranuloma venereo

Malattie infettive Il linfogranuloma venereo (Lgv), spesso accompagnato da proctocolite, si configura ormai come una malattia endemica silente dei Paesi industrializzati: a essere colpiti sono soprattutto gli uomini che intrattengono rapporti sessuali...
transparent

mag252010

Prognosi della colite ischemica non post-operatoria

Gastroenterologia I pazienti affetti da colite ischemica (Ic) non post-operatoria con disfunzione renale sono caratterizzati da differenti profili clinici, ma il sesso maschile e la presenza di disfunzione renale aumentano il rischio di esiti avversi;...
transparent

mag72009

Rettocolite ulcerosa: efficace chirurgia nei bambini

Gastroenterologia-colon e retto Gli esiti a lungo termine della proctocolectomia riparativa nel bambino con rettocolite ulcerosa sono positivi quanto quelli degli adulti: questa tecnica dunque può e deve essere utilizzata più spesso possibile...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi