dallo speciale MedicinaInterna33, in collaborazione con FADOI

gen242023

Politica e Sanità

Medicina interna, Dentali (Fadoi): «Criticità da superare con urgenza. Servono più investimenti»

«La medicina interna sta attraversando un periodo caratterizzato da molte criticità sulle quali è urgente intervenire». Lo afferma il prof. Francesco Dentali , docente all'Università degli studi dell'Insubria, direttore del dipartimento...
transparent

gen242023

Clinica

Covid-19, l’infezione in gravidanza si associa a gravi rischi per la madre e per la prole

Contrarre in gravidanza un'infezione da COVID-19 non solo aumenta il rischio di decesso della gestante, ma è anche associata a malattie gravi sia materne sia neonatali, secondo quanto conclude uno studio multicentrico internazionale appena pubblicato...
transparent

gen242023

Clinica

Le interfacce neurali impiantate a lungo termine sono sicure come altri dispositivi neurologici

La sicurezza a lungo termine delle interfacce neurali (BCI), sensori in grado di ripristinare la comunicazione, la mobilità e l'indipendenza trasmettendo informazioni direttamente dal cervello a un computer o altra tecnologia assistiva in persone...
transparent

gen242023

Clinica

Retinopatia da idrossiclorochina, lo screening regolare permette diagnosi precoce e cura

Secondo uno studio pubblicato su Annals of Internal Medicine, lo screening della retinopatia - raccomandato dalle linee guida - nei pazienti che assumono idrossiclorochina per cinque o più anni ha rilevato che il rischio complessivo di sviluppare...
transparent

gen242023

Clinica

Il rischio di suicidio aumenta nei pazienti sottoposti a chirurgia oncologica

Secondo uno studio di coorte retrospettivo pubblicato su JAMA Oncology, prima firmataria Alexandra Potter del Massachusetts General Hospital di Boston, l'incidenza del suicidio aumenta tra i pazienti sottoposti a chirurgia oncologica. Per esaminare...
transparent

gen242023

Clinica

Malattia di Alzheimer, l’esercizio fisico breve ma intenso potrebbe ritardare la comparsa

Sei minuti di esercizio ad alta intensità potrebbero ritardare la comparsa di disturbi neurodegenerativi come il morbo di Alzheimer e il morbo di Parkinson. È quanto si legge in un articolo pubblicato su The Journal of Physiology, da cui emerge...
transparent

gen102023

Clinica

Malattia di Parkinson, ecco quando compare la compromissione nella vita quotidiana

Gli individui con malattia di Parkinson prodromica o non riconosciuta possono mostrare una maggiore compromissione nelle attività che coinvolgono la mobilità e la forza fino a tre anni prima della diagnosi rispetto alla popolazione generale,...
transparent

gen102023

Pianeta Farmaco

Covid-19, molnupiravir efficace e sicuro nella cura dell’infezione

Non ha ridotto i ricoveri o i decessi negli adulti vaccinati con infezione da COVID-19 più ad alto rischio di mortalità, ma i pazienti trattati si sono ripresi più rapidamente rispetto al gruppo di controllo. Ecco, quanto emerge dai...
transparent

gen102023

Pianeta Farmaco

L’anticorpo monoclonale dupilumab è efficace nel trattamento dell’esofagite eosinofila

Il New England Journal of Medicine ha appena pubblicato i risultati di uno studio di fase 3 svolto su pazienti con esofagite eosinofila (EoE) trattati con dupilumab che mostra miglioramenti significativi della sintomatologia e del quadro istologico. ...
transparent

gen102023

Clinica

Sclerosi multipla, prognosi sfavorevole con progressione indipendente dall’attività di ricaduta

Secondo uno studio pubblicato su JAMA Neurology, i pazienti con sclerosi multipla che presentano una progressione della disabilità indipendente dall'attività di ricaduta (PIRA) dopo un primo evento demielinizzante non sono rari, e tale situazione...
transparent

gen102023

Clinica

Ipercalcemia maligna, l’Endocrine Society pubblica una linea guida per il suo trattamento

La Endocrine Society, comunità globale di oltre 18.000 ricercatori ed endocrinologi clinici in più di 100 paesi, ha firmato la prima linea guida per il trattamento dell'ipercalcemia maligna (HCM), la complicanza metabolica più comune...
transparent

dic272022

Clinica

Demenza, le variazioni del peso corporeo nella mezza età possono prevederne il rischio

L'andamento del peso corporeo nell'arco della vita può predire la futura comparsa di demenza, almeno secondo quanto conclude un articolo pubblicato sulla rivista Alzheimer's & Dementia e firmato dai ricercatori della Boston University in collaborazione...
transparent


transparent
 
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi