dallo speciale Nutrizione33

gen202023

Clinica

Alimenti confezionati, riducendo il sodio si possono salvare sempre più vite

In Australia, cambiare le formulazioni degli alimenti confezionati in modo che contengano meno sodio potrebbe ogni anno salvare circa 1.700 vite, e prevenire quasi 7.000 diagnosi di malattie cardiache, malattie renali e cancro allo stomaco, secondo uno...
transparent

gen202023

Clinica

Includere mandorle nella dieta migliora la risposta metabolica agli sforzi intensi

Secondo uno studio pubblicato su Frontiers in Nutrition, mangiare abitualmente mandorle stimola il recupero metabolico dopo un esercizio fisico intenso, aumentando la presenza di acido 12,13-diidrossi-9Z-ottadecenoico (12,13-DiHOME) nel sangue. «Questa...
transparent

gen202023

Clinica

Morte prematura, seguire un modello alimentare sano si associa a una riduzione del rischio

La riduzione del rischio di morte prematura dipende anche da un'alimentazione sana, almeno secondo uno studio pubblicato su JAMA Internal Medicine firmato dai ricercatori della Harvard TH Chan School of Public Health da cui emerge che un punteggio elevato...
transparent

gen202023

Clinica

La dieta chetogenica riduce le convulsioni nei pazienti epilettici resistenti ai farmaci

Associare ai farmaci antiepilettici una dieta a basso contenuto di carboidrati può dimezzare le convulsioni nei soggetti con epilessia resistente ai farmaci. Questo è quanto conclude su Neurology uno studio coordinato da Manjari Tripathi...
transparent

dic232022

Clinica

Dopo il diabete gestazionale, bere caffè potrebbe diminuire il rischio di diabete di tipo 2

Uno studio condotto su donne che avevano sofferto in passato di diabete mellito gestazionale mostra che quelle che facevano un consumo maggiore di caffè avevano un rischio minore di diabete di tipo 2 e un profilo metabolico più favorevole....
transparent

dic232022

Clinica

L’integrazione di micronutrienti non sempre porta benefici cardiovascolari

Da una recente revisione sistematica e meta-analisi è emerso che, mentre alcuni integratori di micronutrienti sembrerebbero ridurre il rischio cardiovascolare, altri non offrirebbero alcun benefico e alcuni potrebbero perfino essere nocivi. «Per...
transparent

dic232022

Clinica

Sostituti della carne a base vegetale, molti hanno una bassa qualità nutrizionale

Un articolo pubblicato su Nutrients e firmato dai ricercatori della Chalmers University of Technology di Göteborg in Svezia rileva che i livelli di assorbimento del ferro e dello zinco contenuti in molti sostituti della carne a base vegetale sono significativamente...
transparent

dic232022

Clinica

L’uva protegge la pelle dai danni ultravioletti

Uno studio pilota appena pubblicato su Antioxidants e svolto su 29 volontari rileva che il consumo di uva protegge dai danni cutanei dovuti ai raggi ultravioletti (UV). «La maggior parte dei casi di cancro della pelle, circa il 90% dei tumori della pelle...
transparent

dic122022

Formazione

“Nutraceutici o Integratori. L'evoluzione della sana alimentazione?” Il corso Fad marchiato Edra

Gli effetti preventivi e terapeutici di un'alimentazione sana e attenta, oltre ad essere unanimemente riconosciuti, sono stati ampiamente dimostrati anche nell'ambito delle malattie dismetaboliche, cardiovascolari e neurodegenerative. Uno degli assunti...
transparent

dic92022

Clinica

Integratori alimentari e perdita di capelli, che cosa dice la letteratura scientifica

Gli integratori alimentari potrebbero avere un ruolo nel trattamento della perdita di capelli. È quanto suggerisce uno studio recente pubblicato su Jama Dermatology, una revisione sistematica che ha incluso un totale di 30 studi, i cui autori sottolineano...
transparent

dic92022

Clinica

Cancro colon-retto, alimenti vegetali sani riducono il rischio

Secondo uno studio pubblicato su BMC Medicine, un'alimentazione ricca in alimenti a base vegetale sani e povera in alimenti vegetali malsani si associa a un rischio più basso di cancro colorettale negli uomini, ma non nelle donne. In particolare,...
transparent

dic92022

Clinica

La vitamina D è inefficace sul dolore muscolare da statine

Secondo quanto conclude su JAMA Cardiology uno studio svolto in collaborazione tra Northwestern University, Harvard University e Stanford University, la vitamina D non ha alcun impatto nell'alleviare le mialgie descritte dai pazienti che assumono statine....
transparent


transparent
 
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi