Pianeta Farmaco

giu72021

Alzheimer, negli Usa approvato primo farmaco contro la malattia. E' un anticorpo monoclonale

Approvato in Usa dall'Fda il primo trattamento anti-Alzheimer dopo quasi 20 anni. Si tratta di un anticorpo monoclonale (Aducanumab) di Biogen ed è indicato per chi ha forme lievi di deterioramento cognitivo o una demenza allo stadio iniziale, entrambe causate dall'Alzheimer. Questo anticorpo monoclonale è il primo farmaco progettato per influenzare il decorso della malattia rallentando il deterioramento delle funzioni cerebrali e non solo per alleviare i sintomi. Aducanumab si lega selettivamente a forme aggregate di beta amiloide e gli studi sulla sua approvazione sono EMERGE ed ENGAGE.

In occasione della Giornata mondiale dell'Alzheimer il presidente Sin Gioacchino Tedeschi aveva parlato di "nuova speranza" con riferimento all'"anticorpo monoclonale che si è dimostrato efficace nella rimozione dell'accumulo di beta amiloide, causa della patologia, nei soggetti che si trovano in una fase molto iniziale della malattia".
Dal 2003 - riporta il 'Washington Post' - nessun farmaco è stato approvato per l'Alzheimer. Ma non cura la malattia né può invertire i suoi drammatici effetti sulla condizione mentale dei pazienti. Secondo indiscrezioni il prezzo di questa terapia potrebbe arrivare a 50mila dollari l'anno.


Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>


chiudi