Sclerosi multipla

Sclerosi multipla, parere positivo Chmp per trattamento nelle forma recidivante e progressiva

nov102017

Sclerosi multipla, parere positivo Chmp per trattamento nelle forma recidivante e progressiva

Il Chmp dell'Agenzia Europea del Farmaco (Ema) ha espresso parere positivo su ocrelizumab come terapia per le persone con forma attiva di sclerosi multipla recidivante (Smr) definita da segni clinici o radiologici, e da sclerosi multipla primariamente...
transparent
Ectrims: rallentare l’atrofia corticale ritarda la Sm clinicamente definita

nov22017

Ectrims: rallentare l’atrofia corticale ritarda la Sm clinicamente definita

Nuovi dati clinici suggeriscono che il rallentamento dell'atrofia cerebrale - ovvero della perdita di volume della materia grigia corticale (Cgmv [Cortical gray matter volume]) - ottenuto con teriflunomide si associa a un ritardo nella conversione a sclerosi...
transparent
Ectrims: l’armamentario farmacologico si estende alla pediatria e alle forme progressive

ott312017

Ectrims: l’armamentario farmacologico si estende alla pediatria e alle forme progressive

Nel corso del 7° Ectrims/Actrims (European/Americas committee for treatment and research in multiple sclerosis) o "MsParis2017" - che si è tenuto a Parigi la settimana scorsa - oltre agli avanzamenti sulle conoscenze fisiopatologiche della sclerosi...
transparent
Sclerosi multipla, dieta vegetale influenza positivamente il quadro clinico

ott272017

Sclerosi multipla, dieta vegetale influenza positivamente il quadro clinico

Una dieta a basso contenuto di proteine, grassi animali e alimenti raffinati ma ricca di alimenti vegetali può influenzare positivamente il decorso della sclerosi multipla, una malattia infiammatoria solitamente caratterizzata da un decorso cronico...
transparent
Sclerosi multipla, approvazione europea per Glatiramer acetato generico

ott202017

Sclerosi multipla, approvazione europea per Glatiramer acetato generico

Autorizzazione all'immissione in commercio in Europa di Glatiramer Acetato soluzione iniettabile da 40 mg/ml, indicato per il trattamento di pazienti con forme recidivanti di Sclerosi multipla (Sm), una malattia infiammatoria cronica del sistema nervoso...
transparent
Congresso Sin, riflettori puntati sui progressi nel trattamento di emicrania, sclerosi multipla e Alzheimer

ott192017

Congresso Sin, riflettori puntati sui progressi nel trattamento di emicrania, sclerosi multipla e Alzheimer

Quattro giorni di lavoro per approfondire i più recenti progressi terapeutici soprattutto nel campo dell'emicrania, della sclerosi multipla e della demenza senile hanno caratterizzato il 48° Congresso nazionale della Società italiana di...
transparent
Sclerosi multipla, nuova edizione del premio #afianco del coraggio

ott192017

Sclerosi multipla, nuova edizione del premio #afianco del coraggio

Sarà dedicata alla sclerosi multipla la seconda edizione del premio #afianco del coraggio, il concorso letterario promosso dalla Roche per raccogliere storie di uomini che ogni giorno sostengono e accompagnano le donne in lotta contro la malattia....
transparent

ott122017

Sclerosi multipla, il trattamento con alemtuzumab aumenta il rischio di tireopatie autoimmuni

Alemtuzumab (Lemtrada) è un anticorpo monoclonale anti-CD52 utilizzato nei pazienti adulti con sclerosi multipla (SM) recidivante-remittente attiva. Questa terapia, che si è dimostrata efficace e viene recentemente sempre più utilizzata,...
transparent
Sclerosi multipla, da uno studio Iss-San Raffaele nuova luce sui meccanismi della malattia

set142017

Sclerosi multipla, da uno studio Iss-San Raffaele nuova luce sui meccanismi della malattia

Nuova luce sui meccanismi alla base della sclerosi multipla. A gettarla uno studio pubblicato su Scientific Reports, dai ricercatori dell'Ircss Ospedale San Raffaele e dell'Istituto Superiore di Sanità, che hanno scoperto che in presenza della...
transparent
Sclerosi multipla, vitamina D nel sangue potrebbe essere un predittore

set142017

Sclerosi multipla, vitamina D nel sangue potrebbe essere un predittore

I valori della vitamina D nel sangue possono aiutare a prevedere se una persona è a rischio di sviluppare la sclerosi multipla, secondo un nuovo studio pubblicato su Neurology. «In precedenza solo pochi piccoli studi hanno suggerito che i livelli...
transparenttransparent
Non sei ancora iscritto?     REGISTRATI!   >>